Bdrive Classic - cloud storage - pag.3 - La (mia) finestra sul web

La (mia) finestra sul web
orologeria, tecnica, informatica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Bdrive Classic - cloud storage - pag.3

Informatica > Software > Cloud drive e sincronizzazione dati > Bdrive Classic

Il mio giudizio su Bdrive Classic

Personalmente, ho un ottima opinione di Bdrive Classic, che rispetto ad altre soluzioni di "cloud storage" ovvero di accesso dei file da ovunque, purché dotati di connessione internet, ha alcuni pregi:

  • permette l'accesso in remoto di dati, senza limiti di spazio

  • i dati restano sul vostro pc, per cui non dovete spender tempo a trasferirli sui server del fornitore del servizio, magari per condividerli solo con un vostro amico

  • non richiede configurazioni della rete, come li richiederebbe uno spazio ftp

In altre parole, con Bdrive potrete accedere ad una quantità di dati che, forse, solo un servizio a pagamento di archiviazione online di dati potrenne offrirvi.
L'accesso e la condivisione è facile ed immediata, insomma, con la consapevolezza che Bdrive non è un servizio di backup, che non sostituisce quelli visti qui, risulta un ottima applicazione per fruire "in mobilità" dei contenuti del proprio pc.

La condizione ideale da associare all'utilizzo di Bdrive, è quella di avere un pc che assolve alla funzione di "nas-server", cioè un pc, preferibilmente economico nei consumi, che è inserito nella vostra rete locale casalinga (basta un router e due pc per farla) o nell'uffico (ambiente SOHO) e che contiene tutti i dati di vostro interesse, a cui tutti i pc della rete locale possono avere accesso.
Per informazioni di come costruirsi un piccolo pc, parsimonioso nei consumi andate qui oppure qui.
Sotto i 200 euro (ma anche meno), potete costruirvene uno oppure comprarlo già fatto.

Il prezzo maggiore è quello della licenza del sistema operativo, purtroppo attualmente Bdrive non funziona sotto distribuzione Linux.

Per completare e rendere miglore la soluzione, sappiate che è possibile accendere il pc anche da remoto, se la scheda LAN supporta la funzione Wake On Line, com'è sicuramente il caso di questo. Una volta acceso, sempre da remoto, si può anche spegnere.
L'unica difficoltà nel farlo è configurare la rete, al momento non ho tempo per farne un tutorial, se siete interessati vi suggerisco di cercare informazioni su dyndns.

 
Cerca
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu