Cronografo Poljot (1994) - La (mia) finestra sul web

La (mia) finestra sul web
orologeria, tecnica, informatica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Cronografo Poljot (1994)

Orologi > Orologi russi > Poljot ( Полет )

Crono Poljot 3133 post-sovietico (1994)

Quello che vi vado a mostrare, è un Poljot (in cirillico Полёт) databile 1994.
E' un cronografo "del nuovo corso" Poljot, di quando caduta l'USSR, l'azienda dovette rinnovare la produzione, cercando di entrare nei nuovi mercati e cercando di interpretare i nuovi gusti, venendo incontro alla domanda interna ed estera.
Quando avrò tempo, scriverò qualcosa sull'evoluzione che ebbe la Poljot, caratterizzata da joint-venture,  scissioni e difficoltà.
Brevemente, possiamo dire che dalla Poljot è nata la Poljot International, con sede in Germania e la Volmax, con sede in Lituania e proprietaria di numerosi marchi ex-Poljot, nonché dello stesso marchio Poljot, oggi utilizzato solo per il mercato interno e forse messo in cantina dalla stessa Volmax.
Come tante altre aziende ex-sovietiche, per la Poljot non fu facile il periodo che vide la dissoluzione del mercato sovietico.

Lo stile diventa più raffinato e ricco

Alla sfida dei nuovi mercati occidentali, l'azienda cercò di reagire, anche rinnovando la produzione, lanciando nuovi modelli, cercando di interpretare i gusti del nuovo mercato, più ricco, più ricercato.
Inizialmente, i nuovi modelli appaiono ancora armoniosi, più eleganti e curati se vogliamo e le vendite sono confortanti, ma successivamente, al calare delle vendite l'eleganza si tramutò in uno stile troppo rasente, secondo me, il pacchiano, con un eccessivo e pretestuoso sfoggio di finta opulenza.
La vera eleganza, secondo me, é quella che non si fa notare, ma appare discreta.

Caratteristiche tecniche e differenze con la produzione sovietica

L'orologio presenta un diametro di 42 mm, inclusa la corona.
La ghiera è dorata, con movimento unidirezionale a scatti, a differenza dei cronografi sovietici, che avevano una rotazione bidirezionale non a scatti.
La cassa è in acciaio spazzolato, mentre quella degli esemplari sovietici è generalmente in ottone cromato.
Il fondello è trasparente, permettendo di ammirare il movimento meccanico Poljot 3133, lo stesso montato sui cronografi da polso sovietici a partire dalla fine degli anni '70.
Le anse sono da 20 mm, a differenza di quelle dei cronografi sovietici, che avevano anse da 18 mm.
Il vetro è in minerale, a differenza di quello dei cronografi sovietici che è in sintetico.
Non vi sono componenti, come le sfere o i quadranti, condivisi con la precedente produzione.
Infine, si vede chiaramente che non è un modello che intende richiamarsi a nessuna "tradizione militare" né predica essenzialità nello stile.

Pur cercando di essere un po' ricercato, sfoggiando una ghiera dorata, il quadrante è ancora abbastanza pulito, gli indici sono ancora essenziali, linee semplici.
Molto bello è il blu del quadrante, che presenta belle sfumature a seconda di come vede la luce.
Anche se orologi così non sono i più apprezzati dai collezionisti, perché non sono "vintage", non sono "sovietici", resta secondo me un crono meccanico da polso con lo stesso valido movimento Poljot 3133 di più noti cronografi e riguardo all'aspetto estetico.... ognuno lo giudicherà secondo le sue preferenze.

Meccanismo interno
Per informazioni sul movimento meccanico montato, andate nella pagina del Poljot 3133

Il fascino degli orologi russo sovietici
Foto di orologi russo sovietici
Il movimento cronografo russo: P3133

Pag. 1: I movimenti cronografici russi (sovietici)

Pag. 2: Poljot 3133, il movimento standard dei cronografi da polso russi e sovietici

Pag. 3: I componenti del Poljot 3133

Pag. 4: Boctok 3133, il Poljot 3133 costruito in joint venture con la Boctok

I cronografi russi Boctok e Poljot

Cronografo russi in cassa sturmanskie: i diversi modelli.

Poljot Crono Sturmanskie, il crono dell'Aviazione Sovietica

Pag. 1: La storia dello Sturmanskie: l'orologio di Gagarin

Pag. 2: I diversi modelli di cronografi Sturmanskie

Pag. 3: Cronografo Sturmanskie blu del 1996

Pag. 4: Cronografo Sturmanskie in cassa tonda

Pag. 5: Cronografo Sturmanskie Poljot 31659

Pag. 6: Istruzioni Poljot Sturmanskie

Altri modelli di cronografi Poljot P3133

Pag. 1: Cronografo Poljot in cassa tonda

Pag. 3: Cronografo Poljot del 1994

Pag. 4: Crono Poljot del 1995

Vremia BPEMR - storia e modelli

Pag. 1: Vremia - BPEMR (BPEMA)

Pag. 2: La produzione Vremia - BPEMR

Pag. 3: Recensione dell'epoca di un crono Vremia

Poljot International: la storia

Pag. 1: La Poljot International

Pag. 2: Poljot Basilika

Cronografi Buran


Modello svegliarino: Poljot 2612

I cataloghi ufficiali Poljot - per riconoscere i modelli coevi


Vostok (Wostok)

Pag. 4: Vostok 2605

 
Cerca
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu