Storia della Poljot ( Полёт ) - La (mia) finestra sul web

La (mia) finestra sul web
orologeria, tecnica, informatica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Storia della Poljot ( Полёт )

Orologi > Orologi russi > Poljot ( Полет ) > La storia della Poljot

Nascita e fondazione della Poljot ( First State Watch Factory)

Ripercorrere la storia della Poljot, è come ripercorrere la storia dell'intera industria orologiera sovietica prima e russa dopo.
Vi propongo un articolo tratto dal “journal watch business”, scritto da Olga Kuznetsova e qui adattato, che vale davvero la pena di leggere, non solo per conoscere la storia degli orologi Poljot, ma degli orologi russi in generale..
Prima Fabbrica di orologi di Mosca; sotto il governo sovietico questo nome ha significato molto.
Qui furono destinate le attrezzature migliori, da qui uscirono le produzioni migliori di tutta l’Unione sovietica.
A questa Fabbrica, fu chiesto più delle altre, perché doveva rappresentare con dignità il Paese nel mercato internazionale. Per capire come questa Fabbrica sia sorta e sviluppata, bisogna volgere lo sguardo al vecchio passato..
L'industria orologiera russa, ai tempi degli Zar
L'industria orologiera della Russia zarista era costituita da una serie di piccoli laboratori e imprese impegnate nel montaggio di orologi partendo da componenti straniere.
Dopo la rivoluzione, l'intera orologeria del paese fu nazionalizzata ed entrò nel controllo del Comitato della Meccanica di precisione (ТОЧМЕХ), che ebbe il controllo dei laboratori e magazzini che appartenevano a P. Burè (sotto, la sua produzione nel 1918, tratto da qui), G. Moser, Rainin, Dmitriev e altri industriali famosi in epoca zarista.
Entro il 1926, le forniture di orologi e accessori di orologi furono tutte esaurite e per soddisfare le necessità dell'esercito, della flotta, delle ferrovie e della popolazione, occorreva importare dall’estero, pagando in oro.
Per rimediare a questa situazione il 21 dicembre 1927 il Consiglio del Lavoro e della Difesa adottò la risoluzione "Sulla organizzazione della produzione di orologi in URSS".
1927 -Il govenro USSR acquisisce i macchinari per far nascere la futura Poljot
I negoziati con imprese europee sulla vendita di attrezzature necessarie per la produzione di orologi, furono molto difficili: le imprese svizzere ponevano prezzi troppo alti, quelle tedesche e francesi rifiutarono di negoziare.
Tutte le migliori aziende americane rifiutarono di accettare le offerte russe; fu un boicottaggio.
Fecero eccezione due aziende, in fallimento, che si offrirono per la cessione di tutti gli strumenti, i materiali ed i semilavorati ancora in loro possesso.

Una di queste aziende - "Duber Hampton" - divenne la base per la realizzazione della prima fabbrica di orologi.
Al momento della vendita, le attrezzature della fabbrica avevano servito per circa 40 anni ed erano piuttosto logore; nonostante questo, questa restava l’opzione migliore e il 26 aprile 1929 furono firmati due contratti: la vendita di una fabbrica di orologi (con una produzione annua di 200-250 mila ore) ad un costo di 325 mila dollari con rate per 5 anni e un contratto per i pezzi di ricambio e prodotti semilavorati del valore di 135 mila dollari.
 
Cerca
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu