Tarare un cronografo al quarzo - La (mia) finestra sul web

La (mia) finestra sul web
orologeria, tecnica, informatica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Tarare un cronografo al quarzo

Orologi > Orologi al quarzo

Gli orologi analogici (cioè con le lancette) al quarzo sono orologi molto precisi, economici e robusti, che non richiedono alcuna manutenzione se non il cambio pila periodico che, se dotati di un apricasse, possiamo fare anche noi a casa, svitando il fondello (per informazioni di come fare, andate qui e qui).
Proprio a seguito del cambio pila, può essere necessario tarare l'azzeramento alle ore 12 della lancetta del cronografo (per i modelli cronografici).
Vediamo nel seguito la semplicissima procedura che si deve attuare per procedere alla taratura del vostro cronografo.

  • si estrae la corona di due tacche, cioè a fine corsa

  • premendo il pulsante ad ore 2 (quello per avviare il cronografo) si sposta la lancetta del cronografo, fino a portarla alle ore 12 desiderate

  • si rimette a posto la corona

La procedura è terminata, la taratura del vostro cronografo al quarzo è terminata.

Complice il fatto che generalmente pochi sono i tipi dei movimenti cronografici al quarzo montati sugli orologi, questa procedura dovrebbe andar bene per ogni cronografo, di sicuro va bene sul Myota, che è uno fra i più diffusi ed apprezzati.
A questa pagina troverete i manuali d'uso di tutti i possiibli Myota, mentre a questa pagina le istruzioni di tutti i movimenti Time Module (SII), assieme ai Citizen Myota, l'altro grande marchio che produce movimenti al quarzo.
La precisione di entrambi è molto buona, i movimenti più cari sono quelli Citizen che, a leggere le caratteristiche, sono quelli che dovrebbero garantire una maggiore durata della batteria, stimata mediamente in 5 anni.

 
Cerca
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu