Togliere il fondello - La (mia) finestra sul web

La (mia) finestra sul web
orologeria, tecnica, informatica
Vai ai contenuti

Menu principale:

Togliere il fondello

Orologi > Impariamo il "Fai da te"

Quando si possiedono degli orologi meccanici dal modesto valore economico, come generalmente dovrebbero essere considerati la maggior parte degli orologi meccanici russi, nasce naturale l'esigenza di cercare di risparmiare sugli interventi da fare in orologeria, cercando, per quanto possibile, di adottare il "fai da te", cercando cioè di far da soli alcune interventi sull'orologio.

Il poter effettuare da soli alcune basilari operazioni, permette un risparmio ed è anche fonte di soddisfazione personale.
Ciò che si può facilmente fare, è aprire il fondello, per procedere alla regolazione del movimento meccanico, effettuando una miglior taratura ottenendo un orologio più preciso.
Per altro, questa è un'operazione che può essere necessaria anche sui Seiko005, movimento automatico giapponese, di cui ho letto ottimi pareri, ma che non di rado è mal tarato.
Resta inteso come il saper togliere il fondello ad un orologio a pila, ci permette spesso di procedere da soli al cambio della batteria.  

Strumento che occorre per aprire un fondello

Per togliere un fondello a vite ad un orologio occorre un apri-casse come quello mostrato a lato, a due punte, opure anche a tre punte, come  questo, molto economico, ma efficace, dalla Cina.
Nel caso degli orologi russi, potrebbe essere necessario limare i dentini del sopradetto strumenti, in quanto devono entrare nei tasselli presenti sul fondello.
Per aprire un fondello a pressione, è sufficiente la punta sottile di un cacciavite; vi suggerisco di bordarla con del natro adesivo, per evitare che la lama affilata possa rovinare la cromatura, se presente, della cassa.


Come si apre il fondello di un orologio

Nel caso degli orologi russi, la chiusura dei fondelli può essere di due tipi:
1) a pressione, generalmente i cronografi successivi al 1994
2) a vite (ad anello)
Nel caso della chisura ad anello, si aggancia l'anello presente sul fondello con i dentini dell'apricasse e lo si svita; il fondello è tenuto chiuso da un anello e svitando quest'ultimo il fondello non è più tenuto pressato sulla cassa.
Se la chiusura è a pressione, occorre individuare sulla cassa, laddove è a contatto con il fondello, una rientranza in cui infilare la punta del cacciavite; utilizzare il cacciavite come una leva e togliere il fondello.
Tolto il fondello, potremo procedere ad una regolazione del movimento oppure, se un orologio a pila, alla sostituzione della batteria.
Qui illustrero come si regola un orologio meccanico ovvero come se ne riduce l'anticipo o il ritardo.

Per richiudere il fondello a pressione, occorrerà molto probabilmente un opportuno strumento, di cui parlo qui.
Nel caso del fondello ad anello, basterà riavvitare quest'ultimo per rimettere in tenuta il fondello.

 
Cerca
Privacy Policy
Torna ai contenuti | Torna al menu