Storia della Zarya - Заря - La (mia) finestra sul web

Vai ai contenuti

Storia della Zarya - Заря

Orologeria > Orologi russi > Fabbriche orologi > Zarya - Заря
Zarya - Заря
Storia della Fabbrica di orologi Penza

La Terza Fabbrica di orologi (3 МЧЗ) in Russia, anche detta Zarya (o Zaria), fu avviata nel 1935 a Penza (Пензенский).
Occorsero 5 anni a completare lo stabilimento, ma il problema principale fu trovare i macchinari.
Come già visto in altre occasioni, trovare i macchinari per la produzione non fu facile, perché chi produce i macchinari per l'orologeria è spesso anche un produttore di orologi ed è quindi ritroso a vendere il proprio bagaglio tecnico, in quanto l'acquirente dei macchinari, sarà un suo concorrente di domani.
L'acquisizione dei macchinari andò in porto grazie all'azienda francese LIP, che si occupò anche dell'addestramento del personale.
La collaborazione con l'azienda francese tornerà di nuovo nella storia russa, in particolare nelle produzioni d'epoca sovietica, vendute in Europa con marchi europei: si veda qui
Un altro compito non secondario dell'azienda, fu sempre anche quello di costruire macchinari per l'industria orologiera russa.
Alcune date della sua storia:
  • nel 1940 è prodotto il primo movimento: è il T.18 di origine LIP. L'impianto assume il nome di Zvezda (ЗИФ).
  • nel 1946 sono prodotti i K-26 sviluppati prima della guerra e saranno chiamati Pobeda
  • nel 1949 è assegnata alla fabbrica la sola produzione di orologi da donna. La produzione del K-26 Pobeda è trasferita ad altri stabilimenti, inclusa la 1 МЧЗ
  • nel 1950 a Penza furono prodotti circa un milione di movimenti di orologi e l'azienda partecipa alla costruzione degli stabilimenti Uglich (1950-1951) e Minsk (1954-1955)
  • al'inizio degli anni '60, la Penza Watch Factory introduce il bilanciere "autoregolante", privo di viti di regolazione.

Negli anni successivi, continuò lo sviluppo di orologi meccanici sottili e/o da donna, per arrivare al calibro 2615, alto solo 4,25 mm, ed al calibro 1609, entrambi ripresi e sviluppati sotto la gestione MakTime, da cui fu acquisita nel 2003.
Da rimarcare infine come la Zarja sia l'unico stabilimento in Russia (e prima in URSS) ad avere la tecnologia di produzione delle casse mediante fusione della lega di zinco e alluminio.
Per una panoramica di tutti i movimento Zarja, si veda watch-wiki da cui è stata tratta la storia dell'azienda.
L'azienda è tutt'ora in attività, proprietà della Trading House "Chasy" che ha i marchi "Zarya", "Solo", "Level", "Vertex", "Dragonfly" ("Заря", "Соло", "Level", "Vertex", "Стрекоза").
Lo stabilimento si occupa anche dell'assemblaggio degli attuali Slava (Слава).
La produzione è di 500mila unità l'anno, con componenti locali e di importazione.
Il sito ufficiale è www.zaria-time.ru/
Potrebbe interessarti anche:
La Storia della Boctok (Wostok)
La Storia della Boctok (Wostok)
Komandirskie (Командирские)
Storia, informazioni e foto sui Boctok (Wostok) komandirskie (Командирские): tra gli orologi russi più conosciuti.
Amphibia (АМФИБИЯ)
Storia e modelli dei celebri orologi subacquei Wostok Amphibia (АМФИБИЯ), nelle diverse casse e quadranti
Produzioni russe da joint venture
Produzioni russe, disegnati dagli importatori, per il mercato europeo ed americano.
Produzioni moderne
Alcune produzione moderne Wostok (Boctok), come la linea Amfibia
(in costruzione)
Vostok Europe
Vostok-Europe: l'azienda lituana, nata con la collaborazione della Vostok (in costruzione)
Altri vintage
Altri vintage
Paketa (Raketa)
I primi orologi russi a sbarcare in Italia furono loro: i Paketa.
Vediamo alcuni modelli, tra cui:
a) calendario perpetuo
b) modello 24 ore
L'orologeria russa oggi
Le aziende russe di orologi ancora oggi in attività.
Cataloghi Wostok (Vostok)
Cataloghi ed altra documentazione ufficiale Wostok (Vostok): fondamentali per verificare la coevità di un orologio.
Epoca sovietica ed epoca russa.
Privacy Policy
Torna ai contenuti